From Sardinia with love

L’estate è iniziata ed è arrivato il momento di decidere la meta che accoglierà le nostre stanche membra per il riposo estivo.

In questo post voglio consigliarvi uno dei miei luoghi preferiti in assoluto, la Sardegna. E’ il posto dove ho imparato a stare a galla e poi a nuotare, terra di bellezze incredibili dalle spiagge all’entroterra.

Acqua color smeraldo, rocce lunari e paesaggi mozzafiato. A poche ore di navigazione dalla penisola, la Sardegna è bellissima praticamente sempre, ma in particolar modo nei periodo di più bassa frequentazione, cioè in maggio e in settembre/ottobre, mesi in cui si evitano le calche d’agosto e le chilometriche file in macchina sotto il sole cocente.

Ecco alcuni dei posti che ho visitato recentemente e che consiglio vivamente a tutti.

Cala Coticcio, detta anche Thaiti a Caprera (arcipelago della Maddalena)

Arrivati sull’isola di Caprera attraverso un sottile lembo di terra che la unisce alla maggiore Maddalena, dovrete avventurarvi in macchina fino al parcheggio più vicino per raggiungere questa caletta. a questo punto inizia la vera avventura che consiste in un cammino di circa 20 minuti a passo sostenuto. Vi consiglio di indossare scarpe da trekking o comunque da ginnastica oppure dei sandali adatti a camminare attraverso sassi e strade poco battute. Una volta arrivati in fondo, quello che vedrete vi ripagherà di tutto il sudore e di tutto l’impegno messo al raggiungimento del loco. Una spiaggia candida, dalla sabbia finissima, accompagnata da un mare turchese in cui non vedrete l’ora di nuotare.

cala coticcio

Capo Testa e la Valle della Luna

Più a Nord, appena dopo Santa Teresa di Gallura, paesino che si affaccia proprio davanti alla Corsica e alle famose Bocche di Bonifacio, esiste un luogo quasi incantato.

Si tratta di Capo Testa dove potrete ammirare la suggestiva Valle della Luna. Rocce modellate dal vento e dal mare, in composizioni quasi artistiche, in equilibrio perfetto le une con le altre, sassi incastrati a regola d’arte, o meglio, a regola di natura.

Vi sembrerà di essere dentro una favola e invece questo posto esiste e raggiungerlo non è nemmeno così complicato. Basterà arrivare a Capo Testa in macchina e parcheggiare poco prima del faro. Poi si prosegue a piedi attraverso i sentieri di cui potrete consultare la mappa sui cartelli indicativi all’esterno del parco.

valle della luna

Le isole di Spargi e Budelli

Se vi piace la barca a vela e vi trovate nei pressi della Maddalena, non potete perdere l’occasione di visitare le isole di Spargi e Budelli. Da Palau c’è la possibilità di prenotare una gita in barca a vela che vi permetterà di ammirare le acque cristalline e turchesi delle isolette di Spargi e Budelli. Una volta vicini a questi gioielli, lo skipper vi chiederà se volete tuffarvi dalla barca. Vi consiglio di accettare, perché è un’esperienza davvero unica. In tal caso il periodo migliore per fare questo tipo di gita è quello meno inflazionato di maggio e di settembre, momento in cui in mare non c’è così tanto traffico.

spargi e bud

Author: redazionefoodandtravel

Scrittrice a tempo perso e anche a tempo pieno. Amo la cucina e scoprire posti nuovi. Per questo ho unito cibo e viaggi....

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s